gonfiore addominale

Gonfiore addominale? Cause, Sintomi e Rimedi

Gonfiore addominale?


“Mi sento gonfio”, “Non mi si chiudono più i pantaloni”,”Mi sento a disagio, volevo mettere quella bella maglietta aderente, ma la mia pancia sembra un palloncino!”, “Ogni volta che mangio determinate cose, mi gonfio e mi sembra di scoppiare”…


Quante volte vi è capitato di pronunciare una di queste frasi e sentirvi a disagio e colpiti da questo comune malessere? In questo articolo andremo a scoprire quali sono le cause, i sintomi e i rimedi da poter adottare per vivere meglio.

COSA SI INTENDE PER GONFIORE ADDOMINALE?

Il gonfiore addominale è la spiacevole e talvolta dolorosa condizione nella quale l’addome è teso e pieno e la pancia appare gonfia. Purtroppo una persona su dieci dice di aver sofferto almeno una volta di gonfiore addominale e nella maggior parte delle volte, si tratta di un accumulo di gas all’interno dell’intestino o dello stomaco.

Non è sicuramente una condizione piacevole e crea grandi disagi e stress, soprattutto se si è in presenza di altre persone.

CAUSE

Le cause possono essere molteplici, alcune più gravi e che necessitano di un costante controllo medico e altre più lievi e sporadiche, causate da eventi particolari o da stili di vita sbagliati. Andiamo a vedere quali sono le più comuni!.

  • GAS all’interno di stomaco e intestino che può essere procurato dall’assunzione di alcuni cibi come le verdure Crocifere (broccoli, cavolfiori e cavoli), oppure da bevande gassate e Chewing Gum o causato da disturbi più gravi come il Morbo di Chron o da altre infezioni addominali.
  • INDIGESTIONE: quando si mangia troppo o si eccede con il consumo di alcol o di medicinali antidolorifici.
  • INTOLLERANZE ALIMENTARI come ad esempio l’intolleranza al lattosio o quella al grano (celiachia), oppure problemi nella digestione di alcuni alimenti.
  • Sindrome del Colon irritabile
  • Stress
  • Ritenzione idrica
  • Accumulo di peso
  • Sindrome pre-mestruale e problematiche a livello ormonale
  • Disordini alimentari come bulimia e anoressia nervosa
  • Insufficienza pancreatica
  • Reflusso gastroesofageo

Possiamo dire che le cause che procurano il gonfiore addominale sono veramente svariate e di diversa gravità.

gonfiore addominale

SINTOMI

  • Emissione rumorosa di aria dalla bocca
  • Flatulenza
  • Crampi e dolore a livello addominale
  • Sensazione di pienezza e di pressione nell’addome con relativo rigonfiamento e distensione della pancia

Se questi sintomi persistono diversi giorni e presentano anche gli altri sintomi elencati di seguito, è consigliabile rivolgersi a un medico perché potrebbe significare che si è in presenza di qualcosa di più serio e non di una semplice indigestione o stress.

  • Alternanza tra diarrea e stipsi
  • Sangue nelle feci
  • Perdita di peso
  • Vomito e nausea

COSA SI PUO’ FARE PER MIGLIORARE IL GONFIORE ADDOMINALE?

Come vi ho già enunciato prima, se il disturbo persiste ed è eccessivamente doloroso, è necessario consultare un medico, che vi aiuterà a capire qual è il vero problema nascosto dietro al vostro gonfiore.

Al contrario, se questo spiacevole disturbo si propone solo in certe giornate e scompare nel giro di qualche giorno, quello che si può fare è cambiare il vostro stile di vita con piccoli accorgimenti che vi faranno sicuramente sentire meglio!.

1) Evitare il masticamento di Chewing Gum perché producono aria e causano gonfiori.

2) Evitare il consumo di bevande gassate e zuccherine.

3) Evitare cibi che normalmente producono gas come broccoli, cavolfiori, fagioli secchi e lenticchie.

4) Mangiare con calma e lentamente. Masticare bene ogni boccone è il principio fondamentale per una buona digestione.

5) Non ingerire quantità eccessive di cibo in una sola volta, ma piuttosto fare un pasto in più durante la giornata.

6) Limitare il consumo di sigarette e alcol.

7) Se si nota che i prodotti contenenti lattosio, danno fastidio, evitarli e preferire quelli a base di latte vegetale.

8) Assumere prebiotici che aiutano a ripristinare la flora batterica e regolarizzare l’intestino.

9) Se si soffre di stipsi e questo causa gonfiore, preferire alimenti ad alto contenuto di fibre.

10) Capire se si può essere intolleranti o ipersensibili ad alcuni alimenti come uova, pomodori, melanzane, fruttosio e frumento solo per citarne alcuni.

Spero di esservi stata utile con questo articolo e vorrei darvi solo un ultimo consiglio! Quando vi capita di sentirvi gonfi per qualche motivo, scrivete su un’agenda cosa avete mangiato, se quel giorno eravate particolarmente nervosi, se avete preso farmaci e in che “periodo”del mese siete (per le donne). Segnarvi questi piccoli dettagli potrà aiutarvi ad avere un quadro più completo della situazione e capire se c’è qualche cosa che può avere scatenato il vostro gonfiore addominale.

A presto!

Open chat